• Home
  • News
  • Medea, 10 anni fa il completamento della rete

Medea, 10 anni fa il completamento della rete

Sassari. Sono passati dieci anni dal completamento della rete cittadina del gas. Medea ha dotato Sassari di circa 200 km di collegamenti. Oggi il servizio è alla portata di tutti i residenti del centro e dei quartieri periferici della città compatta (per esempio, è servito Monte Bianchinu). Resta fuori solo Predda Niedda, oltre, naturalmente, a tutto l’agro e alle borgate.

«Medea è una società molto importante del gruppo Hera e lo è anche per il nostro territorio», ha ribadito questa mattina (martedì) a Palazzo Ducale il sindaco Nicola Sanna. «Sono venuto a Sassari per la prima volta nel 2002, quando in piazza d’Italia si accese la prima fiammella. Fino ad oggi circa quattro famiglie sassaresi su dieci ci hanno dato fiducia. Adesso, come simbolo di questa evoluzione, abbiamo deciso di adottare e presentare un nuovo logo, composto di tre striscie orizzontali che rappresentano la dinamicità della nostra società ma anche la vicinanza al gruppo Hera, che, ricordo, ha alcuni milioni di clienti», ha sottolineato il presidente di Medea Roberto Sacchetti.

MedeaAnniversario3Dieci anni dal completamento della rete, quindi. Medea, in qualità di concessionaria del Comune nella gestione del gas, ha così deciso di celebrare e festeggiare l’importante anniversario. In accordo con l’Amministrazione comunale adotterà uno spazio pubblico, una rotatoria, per la quale sarà garantita la manutenzione ma anche l’abbellimento. Non è finita. L’azienda sta per lanciare una nuova promozione commerciale finalizzata a valorizzare l’appartenenza al Gruppo Hera: l’allaccio alla rete del gas sarà gratuito per tutti coloro che attiveranno contestualmente il gas con Medea e l’energia elettrica con Hera Comm. L’offerta sarà valida fino al prossimo 31 luglio.

MedeaAnniversario2

Sassari - Nell’ultimo decennio, in qualità di gestore della rete pubblica del gas, Medea ha investito a Sassari circa 40 milioni di euro per la realizzazione dei 200 km di rete. I primi 30 milioni di euro, cofinanziati dal Ministero per le Attività Produttive, sono serviti per il completamento dei primi due lotti di lavori. Il progetto è stato avviato nel 1999 e il primo lotto funzionale è stato completato nel 2002, anno in cui è partita l’erogazione del servizio. Dal 2004 al 2006 è stato eseguito il secondo lotto, con la posa delle reti su tutta la città, compresi i quartieri di Sant’Orsola e Li Punti. Per completare il centro storico, impiegando ulteriori 500 mila euro, si è dovuto attendere il 2008, anno in cui l’Amministrazione comunale ha avviato i lavori di recupero di gran parte dell’area più antica della città, con il rifacimento integrale dei sottoservizi: un intervento che ha consentito di non dover intervenire più volte sul basolato e sul ciottolato delle strade storiche cittadine. Nel 2012 Medea ha investito altri 500 mila euro per aumentare la capacità di stoccaggio del deposito di Caniga: l’installazione del terzo serbatoio da 200 metri cubi ha portato la capacità totale di stoccaggio a 270 tonnellate di materia prima, in grado di produrre 270 mila metri cubi di gas e garantire le esigenze delle oltre 12.600 utenze oggi attive. A riprova della volontà di Medea di estendere i benefici e la sicurezza garantiti dalla propria rete di distribuzione del gas, in questi ultimi dieci anni sono stati investiti circa 300 mila euro annui solo a titolo di manutenzione e nuovi allacci, per un totale di circa 3 milioni di euro. Inoltre, nell’arco dei prossimi quattro anni, saranno investiti altri 2 milioni di euro per realizzare nuovi allacci, manutenere la rete e ammodernare gli impianti.

È un anniversario nel segno anche della sostenibilità ambientale delle attività svolte dall’azienda, in termini di risparmio di emissioni di CO2. Grazie all’allaccio alla rete del gas di numerosi edifici pubblici (per esempio, tutte le scuole comunali in città) e delle numerose utenze private centralizzate, nel solo anno termico 2015/2016 sono state evitate circa 470 tonnellate di CO2, equivalenti alla piantumazione di circa 4.700 alberi. L’attenzione ai temi della sostenibilità ambientale si manifesta inoltre nella scelta dei fornitori ed un recente incarico testimonia tale impegno: l’azienda che si occupa del servizio di recapito delle bollette è infatti una cooperativa locale che utilizza solo biciclette e annulla l’impatto ambientale in termini di produzione di CO2.

Infine il metano, a tutt’oggi assente in Sardegna, unica regione italiana: la rete di Medea (oggi viene immessa aria propanata) è pronta per l’utilizzo, senza ulteriori costi per i sui clienti, ed il Gruppo Hera è già impegnato a livello nazionale per far si che nel prossimo futuro tale fonte energetica sia fruibile anche nell’Isola.