• Home
  • News
  • Sassari, 80 famiglie restano senza gas, una perdita d’acqua allaga le tubature Medea

Sassari, 80 famiglie restano senza gas, una perdita d’acqua allaga le tubature Medea

Le infiltrazioni di acqua, dovute presumibilmente ad una grossa perdita nelle condotte idriche ,  per via della maggiore pressione rispetto a quella della rete  gas, sono riuscite ad  interrompere , ieri pomeriggio ,il flusso di gas nella zona.
I tecnici Medea ,prontamente intervenuti sulla base delle  innumerevoli segnalazioni di mancanza gas degli Utenti della zona , durante tutta la notte  hanno cercato di “svuotare” le condotte dall’acqua senza però riuscire a ripristinare il servizio a causa delle dimensioni della perdita che continua a riversare acqua dai tubi dell’acquedotto a quelli della rete gas. 

Le operazioni di svuotamento, iniziate ieri sera, alle 18, vanno avanti, ormai da parecchie ore, ma la portata della perdita è piuttosto consistente, e i tecnici Medea “svuotano acqua dai tubi gas” con una portata intorno ai  30/40 litri di acqua al minuto. 
La direzione di Medea, oltre a scusarsi per il disagio causato alle 80 famiglie, fa sapere che, nel caso  Abbanoa non riuscisse ad individuare prontamente la perdita, facendo cessare il flusso dell’acqua, sta già approntando una soluzione alternativa, tramite un by pass, in modo da riattivare il servizio nei tempi più brevi possibili alla maggior parte delle utenze coinvolte. 

La perdita di acqua ha causato anche l’allagamento di diversi contatori del gas, per cui, prima del ripristino della fornitura dell’aria propanata, i tecnici Medea, per questioni di sicurezza, dovranno verificare le singole utenze e le colonne montanti nei palazzi interessati . 
La concessionaria pubblica cittadina della rete del gas, ha assicurato, comunque, un lavoro ininterrotto delle proprie squadre di emergenza, 24 ore su 24, per risolvere l’emergenza e ripristinare la fornitura quanto prima.